Nenad Mlinarevic

Il futuro dell’alta cucina

La versatilità, la ricerca della perfezione e l’enorme dedizione al mestiere sono caratteristiche intrinseche dello chef d’élite svizzero Nenad Mlinarevic. Lo zurighese è stato «chef dell’anno», ha gestito pop-up che sono diventati eventi eccezionali e oggi gestisce due dei ristoranti più popolari per la gastronomia moderna a Zurigo.

«Cucinare è unire creatività e passione e il risultato dovrebbe avere sempre il miglior gusto possibile».

Nenad Mlinarevic

La storia di Nenad

Nenad Mlinarevic lavora nella gastronomia di alto livello da più di 20 anni e, in questo periodo, ha influenzato in modo duraturo l’arte della cucina grazie alla sua passione senza compromessi. Come «chef dell’anno», è stato il primo in Svizzera a lavorare esclusivamente con ingredienti locali al livello di 2 stelle e 18 punti. Il ristorante pop-up «Stadthalle» di Zurigo ha fatto parlare di sé, così come i due ristoranti nella città vecchia «Bauernschänke» (15 punti) e «Neue Taverne» (1 stella, 16 punti), dove Nenad e i suoi team propongono una cucina contemporanea a base di verdure e all’insegna della condivisione. Con i suoi piatti vegetariani, il dinamico chef prospetta per la haute cuisine un avvenire in una nuova forma e con un’atmosfera più rilassata.

Da molti anni, Miele è partner affidabile di Nenad in cucina, nei suoi ristoranti e nel suo atelier creativo. Le aspettative di qualità dell’imprenditore culinario e le possibilità offerte dalla gamma di prodotti Miele sono un connubio perfetto. «Ho scelto Miele perché qui ho trovato un partner all’altezza con cui condivido la visione di ciò che dovrebbe essere l’innovazione e la perfezione a tutti i livelli della cucina», spiega Nenad Mlinarevic.